Pusterla 1880 consolida la sua posizione sul  mercato del lusso del Regno Unito rafforzando la sua offerta di scatole rigide.

Pusterla 1880 ha finalizzato l’acquisizione del produttore di imballaggi di lusso Pollard Boxes, con sede a Leicester, che ha festeggiato il suo 50 ° anniversario nel 2019.

Pollard Boxes è il più grande produttore di scatole rigide nel Regno Unito e tra i principali produttori europei, specializzato nella progettazione e produzione di confezioni innovative per i segmenti delle bevande di lusso, bellezza, cura della persona e giochi.

Questa acquisizione consentirà a Pusterla 1880 di ampliare le proprie risorse di progettazione, sviluppo e produzione nel mercato del Regno Unito e soddisfare al meglio la crescente domanda di servizi di qualità e personalizzati. Pollard Boxes rafforzerà la presenza di Pusterla 1880 nel Regno Unito, aggiungendo impianti in posizione strategica e completando il punto d’appoggio del gruppo nel paese.

Roberto Marini, CEO e Luca Meana, CFO di Pusterla 1880 commentano: “Questa acquisizione storica conferma la nostra ambizione per il mercato britannico e rafforza il nostro posizionamento globale in Europa. Pollard Boxes è rinomata per la sua eccellenza tecnica e le relazioni di lunga data con i clienti e non vediamo l’ora di lavorare con Mark Pollard e il suo team “.

Mark Pollard, Amministratore Delegato di Pollard Boxes commenta: “Pusterla 1880 combina un’agile innovazione tecnologica con l’approccio incentrato sul cliente e l’eredità tipica di un’azienda a conduzione familiare. Entrare a far parte di Pusterla 1880 offre ulteriori opportunità ai clienti e ai dipendenti di Pollard Boxes. Non vediamo l’ora di contribuire allo sviluppo del gruppo “.

All’inizio di quest’anno, Pusterla 1880 ha rafforzato il proprio portafoglio con l’acquisizione del gruppo Adine in Francia e ha annunciato la partnership con l’investitore di minoranza Andera Partners.

Pusterla 1880 diventa la prima azienda nel settore del packaging in Europa a emettere un Euro PP nel formato Sustainability-Linked Bond. Questa emissione posiziona Pusterla 1880 come pioniere anche nel segmento mid-market in Italia.

Pusterla 1880 è il primo player del settore ad emettere un bond senior Sustainability-Linked. Questa emissione da 25 milioni di euro di Sustainability-Linked Euro PP (codice ISIN: IT0005436677) rafforza ulteriormente la struttura finanziaria di Pusterla 1880 e ne supporta la strategia di crescita esterna. Questi titoli, quotati su Euronext Access, danno diritto a una cedola che sarà adeguata in base al livello dei principali indicatori di performance ESG stabiliti in accordo con gli investitori.

Roberto Marini, Amministratore Delegato e Luca Meana, CFO (e Presidente del Consiglio di Amministrazione) del gruppo Pusterla 1880 commentano: “Questa emissione consolida la strategia di sviluppo sostenibile del gruppo Pusterla 1880. Negli anni abbiamo profondamente rafforzato il nostro approccio alla sostenibilità, sviluppando diversi prodotti a ridotto impatto ambientale. Il gruppo Pusterla 1880 si è posto obiettivi annuali di sostenibilità, che vengono verificati da agenzie extra-finanziarie e di consulenza CSR. Abbiamo scelto di fare un ulteriore passo avanti ed assoggettare una parte significativa delle nostre fonti di finanziamento di debito a quegli obiettivi di sostenibilità in cui Pusterla 1880 crede fermamente.”

Pierre-Yves Poirier e Antoine Le Bourgeois, Partners di Andera Partners, commentano: “Andera MidCap è molto orgogliosa di supportare questa emissione di obbligazioni Sustainability-Linked. Siamo convinti che l’impatto positivo che perseguiamo per il nostro intero ecosistema debba ora essere misurato in termini di criteri extra-finanziari e di CSR. In qualità di investitori finanziari, giochiamo un ruolo responsabile nella lotta al cambiamento climatico e supportiamo le aziende in cui investiamo nel loro approccio ESG proattivo, in particolare verso la graduale riduzione delle emissioni di gas serra. In qualità di società di gestione, Andera Partners ha anche ottenuto l’etichetta CO2-neutral®.”

Pusterla 1880 continua a crescere rafforzando la sua presenza in Francia e consolidando così la sua presenza sul mercato del lusso attraverso un’offerta sempre più completa e su misura.

Il gruppo Pusterla 1880 ha finalizzato il contratto di acquisizione del Gruppo Adine, comprendente Adine (produttore di scatole dal 1806), Chiffoleau (stampatore dal 1947) e Thermoform (termoformatura plastica dal 2008).

Le due aziende condivideranno e metteranno in comune un know-how favorito dalla vicinanza dei siti produttivi e che risale ad oltre un secolo di attività.

Questa acquisizione consentirà inoltre di aumentare la capacità e la complementarità delle nostre risorse di sviluppo e produzione, migliorando così in modo significativo la nostra flessibilità ed essere così pronti a soddisfare ancora meglio la crescente domanda di agilità da parte dei nostri clienti.

L’eco-design è una delle principali preoccupazioni sia di Adine che di Pusterla 1880. Questo permetterà quindi di unire gli sforzi per la ricerca e l’innovazione andando così ad offrire ai clienti soluzioni sempre innovative.

 

Nell’ambito di un’operazione di growth capital di minoranza Pusterla 1880 apre il capitale al fondo Winch Capital 4 gestito dal team Andera MidCap, per accelerare la crescita del gruppo in Europa. 

Sotto la guida del CEO Roberto Marini e del CFO Luca Meana (anche Presidente del Consiglio di Amministrazione), Pusterla 1880 è cresciuta rapidamente negli anni grazie ad un connubio tra crescita organica e acquisizioni strategiche (7 dal 2000) impiega oggi più di 1.000 persone in Italia, Francia, Regno Unito, Moldavia e Tunisia. 

La nuova partnership tra Andera Partners e Pusterla 1880 accelererà il percorso di sviluppo dell’azienda, in particolare in Europa, dove il management e Andera Partners stanno già valutando un’ampia pipeline di potenziali acquisizioni. 

Pierre-Yves Poirier e Antoine Le Bourgeois, Partners di Andera Partners, commentano: “Andera MidCap è orgogliosa di collaborare con Roberto Marini, Luca Meana e il loro team. Fortemente impressionati dal management del gruppo e dal suo track-record, il nostro obiettivo comune è ora quello di rafforzare la sua posizione di leadership nel mercato europeo e accelerare la crescita attraverso nuove opportunità di sviluppo e di M&A in Europa.”

Roberto Marini, CEO e Luca Meana, CFO (e Presidente del Consiglio di Amministrazione) del gruppo Pusterla 1880 commentano: “Collaboratori altamente qualificati, un know-how multi-tecnico riconosciuto e un footprint industriale che consente prossimità geografica ai nostri clienti rappresentano le basi del successo del gruppo Pusterla 1880 e dei rapporti di fiducia con i nostri clienti. Negli anni, abbiamo rafforzato il nostro approccio ecologico sempre più volto alla sostenibilità dei nostri prodotti, lanciando diverse soluzioni a impatto ambientale ridotto. Siamo orgogliosi della posizione che abbiamo costruito, sia attraverso una crescita organica sostenuta che attraverso operazioni di M&A mirate in Europa. Fin dalle nostre prime discussioni con il team di Andera Midcap, abbiamo costruito un rapporto di comprensione e fiducia reciproca e abbiamo trovato in Andera Midcap il giusto partner per accompagnarci nel nostro piano di crescita ambizioso.”

Ieri 5 Dicembre 2019 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “PARMA la città del PROFUMO”, un evento pensato per riscoprire Parma come una città più aperta, moderna e contemporanea attraverso il racconto di una storia che ha inizio a partire dal 1816 e che prosegue fino ai nostri giorni, proiettandosi verso il futuro.

Pusterla 1880 grazie a  Cavalieri & Amoretti ha l’opportunità di partecipare come partner alla realizzazione di questo evento che ha lo scopo di raccontare duecento anni di professionalità e competenza imprenditoriale che hanno reso la città di Parma un importante centro che ruota attorno al mondo della profumeria internazionale, creando una filiera di aziende produttrici di fragranze, ma anche specializzate nella vetreria, nella stampa, nella cartotecnica ed imballaggi.

Una filiera completa che rende unico in Italia il nostro territorio.

Da una parte CNA Parma, Associazione che pone al centro il saper fare, il lavoro e la creatività artigiana e dall’altra Mouillettes & Co che ha ideato il progetto. Mouillettes & Co è una realtà unica in Italia che sviluppa percorsi di formazione e consulenza legati al mondo dell’olfatto, a cui dobbiamo la scintilla creativa che ha portato alla nascita di “PARMA la città del PROFUMO.”  Da questo incontro, in collaborazione con tutti i partner ed attraverso il racconto e le immagini dei protagonisti di questa filiera, nasce questo progetto che si svilupperà in due distinti percorsi espositivi: presso il Museo Glauco Lombardi (7 Dicembre 2019 – 22 Marzo 2020) dove sarà messa in luce la filiera da un punto di vista storico e poi presso l’APE Parma Museo (1Aprile 2020 – 30 Giugno 2020) dove sarà evidenziata l’innovazione e la modernità della filiera stessa. 

La riscoperta dell’identità storica della profumeria sarà sviluppata in diverse attività: le visite guidate che inizieranno dall’8 dicembre 2019 fino al 30 giugno 2020 durante i weekend all’interno dei due musei, i percorsi olfattivi nel centro storico capaci di valorizzare e riscoprire i luoghi depositari di questo patrimonio come l’orto botanicol’Antica Farmacia San Filippo Neri e le profumerie storiche. L’energia, nata attorno a questa filiera, creerà anche una serie di iniziative collaterali connesse alle mostre stesse: laboratori olfattiviconferenze a tema e la possibilità di visitare le produzioni delle aziende della filiera, occasione unica ed esclusiva che consente di “immergersi” e scoprire tutto quello che si cela dietro ad un “semplice” flacone di profumo.

Parma, capitale della Cultura 2020, riafferma il suo essere anche Capitale del Profumo in Italia.

Il Gruppo Pusterla 1880 ha definito l’accordo per l’acquisizione di Cavalieri & Amoretti e delle sue controllate.

Il socio fondatore Gianluca Cavalieri rimarrà con una quota di minoranza e collaborerà con il Gruppo per l’integrazione delle due realtà e come partner strategico per lo sviluppo futuro.

Con questa operazione, Gruppo Pusterla 1880 amplia ulteriormente la sua offerta, integrando un know-how ed una capacità produttiva uniche nel panorama del packaging secondario: le scatole tonde di lusso.

Tale acquisizione si iscrive perfettamente nella strategia di Pusterla 1880 di consolidare il mercato radunando i leader di specifiche aree del packaging secondario di lusso, sotto un’unica coordinazione commerciale, industriale e logistica, con l’obbiettivo di poter offrire ai propri clienti soluzioni complesse e su misura, sia in termini di prodotto che di servizio.

Il fatturato del Gruppo, realizzato al 100% nel mondo del lusso, punta nel 2019 ai 140€M grazie alla sola combinazione delle due entità e si pone l’obiettivo di rafforzare la crescita organica per il futuro grazie a:

  • L’unicità della configurazione industriale in grado di offrire la soluzione migliore ad ogni bisogno del cliente, combinando il savoir- faire specifico dei suoi specialisti;
  • La completezza dell’offerta nella presentazione del packaging di lusso: dall’astuccio cartotecnico ai cofanetti multi-materiale, passando ovviamente per i cofanetti cilindrici.
  • La possibilità di offrire le migliori soluzioni tecniche e di supply chainper accompagnare aiutare i nostri clienti nella scelta del migliore imballaggio secondario e PLV per le loro esigenze;
  • Poter affrontare con più forza il futuro e condividere le nuove sfide come l’ecosostenibilità e l’innovazione digitale.
  •  

Dichiarazioni

Roberto Marini: ” Con Cavalieri&Amoretti entra nella nostra famiglia un savoir faire unico nel panorama delle packaging in cartone di alta gamma, che completa l’offerta di prodotti e servizi a disposizione dei nostri Clienti.

Dal punto di vista industriale, l’integrazione tra le nostre società permetterà di accelerare e rendere più efficiente la nostra crescita mentre la condivisione delle conoscenze aumenterà la nostra capacità di offrire ai nostri Clienti soluzioni sempre adatte ai loro bisogni.

Ringrazio Gianluca, Rita e Massimo per aver scelto Pusterla come partner a cui affidare il futuro dell’azienda da loro creata.”

Gianluca Cavalieri: ” Sono felicissimo di essere riuscito a coronare un nostro antico sogno, quello di riuscire a far parte del gruppo Pusterla, per tutti noi unico vero riferimento italiano e internazionale nel campo delle confezioni di lusso .

Crediamo di poter apportare al Gruppo Pusterla un importante contributo di specializzazione con le nostre peculiarità .

Abbiamo condiviso con Roberto, Luca e tutto lo staff ogni singolo progetto futuro dando luogo credo ad un matrimonio di idee che di fatto esisteva, nelle intenzioni, da sempre.

Tutto il gruppo Cavalieri & Amoretti è entusiasta di affrontare il futuro all’interno del Gruppo Pusterla con il quale condividere nuove sfide di mercato”

On June 22nd the second edition of the “Giuseppe Meana trophy” was held the five-a-side soccer tournament organized by the Pusterla 1880 Italia employees.

It was a fantastic opportunity to remember a special person for the company that taught us all what the real values are.

It was nice to see how the employees who knew him are carrying out what he believed in, thus teaching those who joined Pusterla recently that which we believe makes the company special: unity, kindness and respect; a special occasion that always moves family members, but above all a way to be together with their families and their colleagues in a carefree environment.

  

In occasione del Packaging Premiere di Maggio Pusterla 1880 è stata tra relatori di una tavola rotonda dedicata a nuovi traguardi di sostenibilità nella filiera della carta, insieme ad Andres Ortolano Tabolacci, CoC Technical Assistant di FSC Italia e Michele Posocco, Marketing Manager Graphic specialities di Favini Srl.

Per Pusterla 1880 è stata un’occasione interessante per raccontare le politiche di sostenibilità attorno a cui sviluppa il proprio business.

Partendo dall’attenzione alle certificazioni Fsc, che porterà tutti i 7 stabilimenti del gruppo a certificazioni fsc mix and recycle entro il 2020, ed ISO 14000 entro il 2021 abbiamo potuto raccontare più nello specifico le nostre politiche di sostenibilità aziendali, che poggiano su 3 pilastri legati tra loro e ugualmente importanti per uno sviluppo aziendale sostenibile:

  • Rispetto dell’ambiente, facendo tutto ciò che è nelle nostre capacità per assicurarci che le nostre attività impattino il meno possibile sull’ecosistema, dalla concezione del packaging al processo produttivo alla scelta dei fornitori.
  • Il pilastro umano  per il quale combattiamo contro l’esclusione sociale, aiutare i dipendenti ad aumentare le proprie capacità e far emergere le loro diversità.
  • E la questione economica,  che non va ovviamente dimenticata per poter mantenere la sostenibilità del nostro business ed una solida crescita, scegliendo delle azioni ponderate per assicurare una crescita armoniosa con gli altri pilastri e avere così una base aziendale solida.

Successivamente abbiamo descritto un esempio di sviluppo di un nuovo progetto ed una ricerca di creazione di nuovi materiali:

– Caleco la nostra alternativa sostenibile ai termoformati: 

il packaging, oltre ad essere un eccellente mezzo comunicativo deve innanzitutto proteggere il prodotto, e per questo si inseriscono dei termo formati che servono per fermare e riparare dagli urti i prodotti.

Internamente abbiamo cercato una soluzione esteticamente appagante, che avesse il potere di ridurre i tempi di progettazione e produzione e che riducesse l’utilizzo di plastica di questa parte del packaging. Grazie a Caleco siamo riusciti a diminuire l’utilizzo delle materie plastiche del 62% .

Nella versione 2.2 eliminiamo completamente la plastica sostituendola a cellulosa termocompressa riuscendo a mantenere costi adeguati ed un packaging monomateriale 100% FSC.

  – Il SeaPet:

All’interno del nostro gruppo abbiamo un’azienda che stampa prevalentemente su fogli di Pet, un materiale plastico le cui caratteristiche funzionali ed estetiche in alcuni casi sono superiori a quelle della carta (in quanto è trasparente!). 

Insieme ai nostri fornitori, abbiamo cercato un’alternativa sostenibile a questo materiale e nell’ottica di un’economia circolare ecco che nasce il SeaPet: un pet composto fino al 90% di materiale riciclato, e 100% riciclabile, dalle caratteristiche estetiche paragonabili a quello del PET vergine, certificato per il contatto diretto con gli alimenti, ma con l’importantissima caratteristica di aver utilizzato come materia prima un materiale riciclato e riciclabile all’infinito sfruttando così le capacità che abbiamo di produrre nuovo materiale dai rifiuti anziché creare solo nuovi rifiuti ed evitando quindi che finisca nell’oceano!

Pusterla 1880 come trasformatore e produttore di packaging ha nella filiera il ruolo di supportare i brandowners nella creazione di ogni progetto limitando gli impatti sull’ambiente.

 “Nel mondo del packaging di lusso, 

la scelta dei materiali è sempre più importante. 

E’ nostro dovere (come designer, produttori, marketing, consumatori etc. ) 

riflettere e ricercare la sostenibilità nella bellezza;

il lusso ha un potere in più: il desiderio,

e poter comunicare qualcosa di così importante tramite il desiderio

è un potere che dobbiamo usare consapevolmene.“

La scorsa primavera i dipendenti di Pusterla 1880 Italia hanno organizzato un trofeo di calcetto dedicato all’Architetto Meana.

E’ stato bello vedere che oltre ad un rapporto lavorativo in azienda nascono e crescono rapporti che diventano amicizie.

Quando poi queste amicizie si trasformano in sane competizioni dove il gioco, il divertimento e la convivialità sono le parole chiave di una giornata dedicata ad un uomo che ha lavorato duramente perchè questo clima familiare fosse presente in azienda, allora tutto diventa più speciale.

I premi più grandi del “trofeo Meana” sono state la gioia dello stare insieme e la commozione del sapere quanto l’architetto Meana sia ancora importante per tutti noi.

Grazie di cuore a chi ha organizzato il primo (speriamo di una lunga serie)  “trofeo Meana”.

 

Pusterla 1880 acquisisce il 51% del capitale della società Virojanglor (VIRO), questa operazione

contribuisce a formare un gruppo che si posiziona come uno dei leader nel packaging secondario

di lusso, valorizzando il processo avviato da Viro nel 2017 con la acquisizione di Interesting

Sourcing (IS).

Il fatturato della nuova entità, realizzato al 100% nel mondo del lusso ed in particolare nei settori

del wine & spirits e della profumeriacosmetica, punterà ai € 100 milioni nel 2018.

La complementarietà dei modelli industriali e la convergenza di visioni strategiche a medio

termine consentirà al Gruppo di beneficiare il più rapidamente possibile delle sinergie

commerciali ed operative alla base di questo progetto, creando il primo attore europeo in grado di

offrire ai clienti soluzioni complete e complesse, basate su:

– l‘unicità della configurazione industriale che mescola partner interni o esterni, europei o

asiatici, privilegiati, identificati e riconosciuti per la loro competenza specifica

completezza della gamma di prodotti che ora include: astucci e scatole rivestite in cartone,

scatole di cartone complesse assemblate manualmente, scatole in metallo, in PU, in legno e

multi materiale, oltre che tutti i componenti di termoformatura e plastica iniettata

la capacità di innovazione e la solidità dei processi di sviluppo

un’offerta comprensiva di servizio logistico, fino al confezionamento del prodotto finito con

tutti i suoi componenti

la capacità di offrire la migliore soluzione tecnica e di supply-chain a supporto dei nostri

Clienti Globali nel loro percorso di valorizzazione del brand, in tutti i loro bisogni di packaging

e materiale POS.

Pusterla 1880, azienda familiare fondata nel 1880, è specializzata nel settore del cartone con

stabilimenti di produzione in Italia, Francia, Regno Unito e Romania; l’azienda offre soluzioni

innovative e competitive, garantendo nel contempo un’ampia copertura del territorio in prossimità

dei siti di produzione dei propri clienti.

Virojanglor, azienda familiare fondata nel 1963, è storicamente un industriale europeo con

fabbriche in Francia ed in Italia per la produzione di imballi in metallo. La società fa ora

affidamento su un partnership esclusiva con uno stabilimento in Cina. Recentemente ha ampliato

il proprio portafoglio prodotti a nuovi materiali (cartone, legno, plastica, pelle, ecc.) attraverso

l’acquisizione della società Interesting Sourcing che dal 1987 gestisce progetti multi-materiale per

packaging e materiale per POS grazie ad una forte rete di collaboratori in Cina.

“Questa fusione è il segno di una nuova avventura e tende alla crescita della nostra attività in un

mercato sempre più premium ed alla ricerca di un servizio globale. Il progetto si basa sulla

collaborazione incrociata di stabilimenti produttivi leader tecnologici nei loro rispettivi settori,

comprendo una gamma completa di materiali per il packaging come cartone, metallo, legno, PU o

plastica iniettata. Questo nuovo posizionamento soddisfa le aspettative dei nostri mercati premium

a livello mondiale “, spiegano Jean-David Curiel, presidente del gruppo Virojanglor e Roberto

Marini, Presidente della Pusterla.