Parma Città del Profumo 2020

Ieri 5 Dicembre 2019 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “PARMA la città del PROFUMO”, un evento pensato per riscoprire Parma come una città più aperta, moderna e contemporanea attraverso il racconto di una storia che ha inizio a partire dal 1816 e che prosegue fino ai nostri giorni, proiettandosi verso il futuro.

Pusterla 1880 grazie a  Cavalieri & Amoretti ha l’opportunità di partecipare come partner alla realizzazione di questo evento che ha lo scopo di raccontare duecento anni di professionalità e competenza imprenditoriale che hanno reso la città di Parma un importante centro che ruota attorno al mondo della profumeria internazionale, creando una filiera di aziende produttrici di fragranze, ma anche specializzate nella vetreria, nella stampa, nella cartotecnica ed imballaggi.

Una filiera completa che rende unico in Italia il nostro territorio.

Da una parte CNA Parma, Associazione che pone al centro il saper fare, il lavoro e la creatività artigiana e dall’altra Mouillettes & Co che ha ideato il progetto. Mouillettes & Co è una realtà unica in Italia che sviluppa percorsi di formazione e consulenza legati al mondo dell’olfatto, a cui dobbiamo la scintilla creativa che ha portato alla nascita di “PARMA la città del PROFUMO.”  Da questo incontro, in collaborazione con tutti i partner ed attraverso il racconto e le immagini dei protagonisti di questa filiera, nasce questo progetto che si svilupperà in due distinti percorsi espositivi: presso il Museo Glauco Lombardi (7 Dicembre 2019 – 22 Marzo 2020) dove sarà messa in luce la filiera da un punto di vista storico e poi presso l’APE Parma Museo (1Aprile 2020 – 30 Giugno 2020) dove sarà evidenziata l’innovazione e la modernità della filiera stessa. 

La riscoperta dell’identità storica della profumeria sarà sviluppata in diverse attività: le visite guidate che inizieranno dall’8 dicembre 2019 fino al 30 giugno 2020 durante i weekend all’interno dei due musei, i percorsi olfattivi nel centro storico capaci di valorizzare e riscoprire i luoghi depositari di questo patrimonio come l’orto botanicol’Antica Farmacia San Filippo Neri e le profumerie storiche. L’energia, nata attorno a questa filiera, creerà anche una serie di iniziative collaterali connesse alle mostre stesse: laboratori olfattiviconferenze a tema e la possibilità di visitare le produzioni delle aziende della filiera, occasione unica ed esclusiva che consente di “immergersi” e scoprire tutto quello che si cela dietro ad un “semplice” flacone di profumo.

Parma, capitale della Cultura 2020, riafferma il suo essere anche Capitale del Profumo in Italia.

 

 

 

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese

Comments are closed.