Case history

Nel mondo del lusso il packaging riveste un’importanza fondamentale.
Selezionare l’acquisto anche in funzione della preziosità, della ricercatezza e luminosità della presentazione è un giusto piacere dell’acquirente.
Chi progetta e realizza packaging per la cosmetica di alta gamma, i liquori e i vini pregiati, gli accessori fashion, i gioielli di alto valore estetico si trova così a fronteggiare una sfida impegnativa e fuori dal comune.
Questa stessa sfida è da sempre raccolta da Pusterla 1880 S.p.A., da anni punto di riferimento del mercato nella realizzazione di boxes per brands di beni di lusso
quali Bulgari, Armani, Veuve Clicquot, Ferrè, Jean Paul Gaultier e altri di pari livello. E’ stata meravigliosamente risolta anche per il packaging del profumo Mon Jasmin Noir, Bulgari 2011.

La maison ha voluto riproporre su queste confezioni due dei suoi oggetti iconici più famosi: l’orologio in forma di serpente smaltato e il Tubogas. Il designer ha rispettato l’immagine complessiva del brand, rivisitando alcune delle sue icone per risignificarle in concordanza con l’involucro e il suo raffinatissimo, effimero contenuto.

L’obiettivo era quello di creare un packaging che fosse realmente unico e prezioso, capace di generare le stesse emozioni e gli stessi sogni che si provano di fronte ai gioielli Bulgari.
La sapiente misura dell’uso di foglie di eccezionale resa per colore e lucentezza; e clichés ad alta definizione di forme e rilievi nei delicati passaggi di sovrapposizione nella stampa a caldo realizzano nel box la ricerca storica e filologica sull’iconografia del brand; e la felice restituzione dell’idea del designer.

Il risultato è un compendio di luci preziose e rimandi simbolici in grado di suscitare desiderio. Il lavoro di Pusterla si è svolto e si svolge dunque in concordanza con quello del designer all’insegna del concetto di authenticity, all’avanguardia negli studi e nelle applicazioni del marketing contemporaneo.

L’oggetto del desiderio in vendita è ricco di componenti estetiche ed etiche che implicano accensione nell’acquirente, ma senza inganno. La corrispondenza fra l’alta qualità del contenuto e l’interpretazione della veste da parte del designer è da Pusterla condotta in costante concordanza d’intenti. Un “saper fare bellezza”, risultante di qualificatissime competenze, che è soprattutto un “saper fare bene”.

Per vestire e presentare adeguatamente un gioiello italiano della profumeria internazionale.

Servizio e video grazie a LuxExForma

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese